"Grano, Farina, E..." 2015 Celebrato in via del tutto eccezionale in Ipack-Ima

Anche quest'anno il team di Ocrim ha avuto il piacere di incontrare tanti clienti e amici in occasione della quinta edizione del suo open day targato "Grano, Farina, E..." 2015.
Questa volta, in via del tutto eccezionale, è stato celebrato nel contesto di Ipack-Ima e l'evento, come è accaduto anche gli altri anni, ha destato emozione e costruttiva curiosità.

Sono state raccontate le ultime novità attraverso linguaggi alternativi e insoliti. L'evento ha richiesto una preparazione che ha visto il team di Ocrim impegnato in altri eventi che sono serviti anche per la realizzazione di "Grano, Farina, E..." in Ipack-Ima. Infatti, un evento unico, realizzato nella suggestiva Piazza del Comune di Cremona nel pomeriggio del 14 marzo scorso, è stato filmato e poi mostrato in video il 21 maggio in Ipack-Ima 2015 per presentare la nuova linea Superior Time delle macchine Ocrim. Si è trattato di un evento che ha visto coinvolti ballerini, un'orchestra sinfonica composta da 65 giovani musicisti e anche tanti bambini. Un evento che è stato strutturato in base a ciò che si intendeva e si intende comunicare: si lavora tutti insieme con armonia per creare un saldo futuro, un futuro che è stato svelato e poi raccontato nel corso di "Grano, Farina, E..." 2015 in Ipack-Ima.

Dalla prima mattinata del 21 maggio 2015 le porte dello stand Ocrim erano aperte a tutti, come ogni giorno della fiera, ma nell'aria si sentiva una giusta e positiva tensione da parte degli "addetti ai lavori" e aspettativa da parte degli ospiti, che non attendevano altro che scoprire il "nuovo". L'evento ha avuto inizio con il video della Gaga Symphony Orchestra che intona l'inno d'Italia nel corso del concerto del 14 marzo sera presso il teatro Ponchielli di Cremona, concerto regalato da Ocrim alla propria città per celebrare i 70 anni di attività. I due simpatici speakers di radio Deejay, Andrea e Michele, intervenuti come presentatori dell'evento, hanno dato il benvenuto alla platea e e hanno spiegato il senso del video appena visto, un video che racconta il sentimento di "italianità" attraverso il quale Ocrim ha concepito il proprio approccio al lavoro, approccio che è stato battezzato col nome di Itailan Made, diventtato negli anni un vero e proprio marchio di fabbrica dell'azienda cremonese. Andrea e Michele hanno poi presentato il video che tutti attendevano, il video relativo all'evento del 14 marzo pomeriggio, il video che racconta la nascita di qualcosa di importante, ma che nessuno vedrà attraverso lo schermo, bensì dal vivo. Dopo la visione del video, il figlio dell'amministratore delegato e il figlio del vice-presidente di Ocrim hanno tolto i teli che coprivano i due laminatoi "new born", i due laminatoi che simbolicamente dalla piazza del Comune di Cremona sono arrivati in Ipack-Ima e si sono presentati "plasticamente" alla platea, i due laminatoi della nuova linea Ocrim Superior Time che hanno lasciato tutti a bocca aperta soprattutto per il design innovativo che li caratterizza.

L'amministratore delegato, Alberto Antolini, e suo fratello Sergio, vice-presidente dell'azienda, hanno poi salutato la platea insieme ai presentarori e alla vice sindaco di Cremona, Maura Ruggeri, e hanno parlato della stima reciproca tra la città e l'azienda perchè entrambre portatrici di prestigio, cultura e benessere. L'ingegnere Antolini ha poi spiegato la scelta del nome della nuova linea Superior Time, nome con il quale negli anni cinquanta venivano identificati i molini incastellati di Ocrim, che hanno reso l'azienda nota in tutto il mondo. Il nome della nuova linea rappresenta quindi l'affermazione dell'identità di Ocrim, ma soprattutto si intende comunicare la volontà di guardare al passato come grande esempio di vissuto fatto di competenze de senso avveniristico.

E' stata poi la volta di Annalisa Antolini, figlia dell'amministratore delegato di Ocrim, che con evidente emozione e orgoglio ha raccontato di come il suo bisnonno, nonno, zio e padre hanno contribuito a far diventare Ocrim l'azienda forte che oggi dimostra di essere. Ha parlato degli obiettivi già raggiunti, ma ha soprattutto anticipato qualcosa circa il progetto su cui Ocrim sta lavorando, un progetto ambizioso, un progetto da sogno che si chiama "Dream Mill".

In scena è poi entrato l'ambasciatore di EXPO 2015, il famoso chef Davide Oldani, conosciuto da tutti per aver tradotto e interpretato una certa filosofia post-moderna attraverso la sua arte culinaria definita da lui stesso "cucina-pop". Per Ocrim e i suoi ospiti ha ideato e preparato una pietanza composta da fregola, grano croccante, prugna, buccia d'arancia e polvere di caffè, pietanza che intende sintetizzare il concetto del rapporto innovazione-tradizione, concetto su cui si basa sia il lavoro di Ocrim che dello stesso chef Oldani.

Dopo la performance dell'acclamato chef Oldani è stata la volta dei saluti. Questa volta Ocrim ha deciso di dire arrivederci ai suoi ospiti attraverso un video il cui protagonista assoluto è il lavoro fatto con le mani. In questo modo quella parte del team dell'azienda dedicato alle strategie di comunicazione ha voluto ringraziare i presenti per aver partecipato all'evento, ma anche ricordare a tutti che Ocrim S.p.A. è una realtà salda che è in grado di guardare concretamente al futuro grazie a persone che usano le proprie mani, oltre all'intelletto, per creare prodotti sempre più innovativi e vicini alle richieste dei fruitori.

Il team Ocrim vi dà appuntamento all'anno prossimo per la sesta edizione di "Grano, Farina E..." edizione 2016, sicuri di avervi sempre come ospiti felici di condividere con noi le novità, le sorprese e i progetti su cui lavoriamo e in cui crediamo.
"Per realizzare grandi cose, non dobbiamo solo agire, ma anche sognare; non solo progettare ma anche credere."
(Anatole France, scrittore francese)